Mannois Green Philosophy

Mannois Green Philosophy

Cosa Intendiamo Per 100% Green Phylosophy...

  • 100% Impegno per conservare e proteggere il nostro ambiente naturale e culturale unico
  • 100% Impegno ad utilizzare prodotti tipici e servizi locali a km 0
  • 100% Impegno per promuovere e offrire ai propri ospiti mezzi di trasporto ecologici per le gite e per le visite del territorio
Verifica disponibilità Ora!

FESTE E MANIFESTAZIONI DELLA TRADIZIONE POPOLARE

Potete scegliere di trascorrere qualche giorno di vacanza ad Orosei in qualunque periodo dell'anno, ma se siete indecisi provate a guardare il calendario. Troverete alcune ricorrenze che vale davvero la pena di conoscere come se foste parte della nostra comunità.

 

Gennaio

Il 16 Gennaio si celebra la festa di Sant'Antonio. Ai piedi della torre aragonese, i giovani del paese costruiscono una base sulla quale verrà poi sistemata la legna necessaria al fuoco. Dopo la messa, si accende il falò e si festeggia al suo calore con un bicchiere di vino e dolci tipici.

 

Pasqua (marzo o aprile)

Durante la Settimana Santa tutte le chiese di Orosei vengono decorate con fiori, palme e rami d'ulivo. Si preparano i caratteristici nenneros, piatti su cui vengono fatti germogliare al buio chicchi di grano o di legumi che formano steli d'erba chiara Questa è la preparazione di Sos Sepurcros, i Sepolcri. Le chiese restano aperte per la visita dei corfajos, i membri delle Confraternite e della popolazione. Sono due le processioni che animano le vie del paese in questi giorni di preghiera: Su Brossolu, il Venerdì Santo, processione dal clima mesto della Vergine Dolente e del Cristo sulla Croce, e S'Incontru, la Domenica di Pasqua, quando il Cristo risorto incontra Maria. Il Magnificat, eseguito dal coro polifonico locale Su Concordu, accompagna la gioia della manifestazione domenicale.

 

Maggio

La festa di Santa Maria del Mare si celebra l'ultima domenica di maggio. Dal ponte sul fiume Cedrino, le imbarcazioni dei pescatori traghettano il simulacro della Madonna fino alla chiesa pisana sulla foce.

 

Luglio

Il patrono di Orosei si festeggia il 25 luglio. La festa di San Giacomo Apostolo si apre con una processione religiosa e continua in serata con spettacoli folcloristici, giochi, fuochi d'artificio.

 

Settembre

La festa della Madonna del Rimedio si svolge la seconda domenica di Settembre e dura ben 18 giorni. Intorno alla Chiesa si riuniscono 87 cumbessias. Circa 100 famiglie si trasferiscono qui per pregare e celebrare la Madonna con pranzi e balli. L'omonimo Santuario si erge sulla strada lungo il fiume Cedrino e fa parte insieme alla Casa delle Donne Pintor di Galtellì del Parco Letterario Grazia Deledda; entrambi sono nominati nel suo romanzo Canne al Vento.

 

Dicembre

Il Santuario di Santa Lucia si trova in campagna e qui si svolge, sia il 13 Dicembre che la prima domenica dopo Pasqua, un’altra festività molto cara agli Oroseini. Tra canti e musica, vengono offerti alla statua della Santa dolci e i gioielli "gli occhi di Santa Lucia", opercoli calcarei secerti da un mollusco.

LA NOSTRA TRADIZIONE SI SCOPRE ANCHE A TAVOLA

Chi non vorrebbe curiosare tra i colori di piatti e tavole imbandite?

Orosei ha anche questo da offrirti e qui all'Albergo Diffuso Mannois non aspettiamo altro che guidarti nell'inebriante percorso delle ricette tipiche sarde! Per stuzzicarti, ti raccontiamo qualche breve cenno sulla nostra tradizione.

 

La cucina Oroseina deriva da una tradizione culinaria legata ai sapori della terra ed oggi arricchita da quelli del mare. Sulle tavole la scelta è quindi vasta: dagli arrosti tipici di porcetto, capretto e agnello alle salsicce, fresche e secche; insaccati vari e formaggi di diverse stagionature; muggini, arrostiti alle erbe palustri, orate e spigole. I primi a base di pasta fresca non sono da meno: sos maccarrones de punzu, simili agli gnocchetti, sos maccarrones de busa, più vicini ai bucatini, fino alla pasta ripiena con formaggio e ricotta de sos anzelotos. Un posto speciale nella nostra gastronomia merita il pane, che siamo soliti utilizzare anche per comporre dei primi piatti: ad esempio il pane frintu, pane raffermo soffritto con olio, aglio ed acqua. Le vitamine in passato venivano recuperate dalle numerose erbe e verdure spontanee che accompagnavano i piatti principali.


Quando vi serviranno la frutta ricordatevi di chiedere di gustare sa pompia, un frutto tipico di questa regione a metà strada tra arancio e pompelmo. Gli amari ottenuti dalle foglie essiccate e i dolci richiamano le più antiche arti di preparazione. Difficile trovare brave massaie e pasticcere pronte a svelare il segreto delle alchimie che legano farina, uova, miele, mandorle. Quel che troverete è invece una grande disponibilità che a tavola si traduce in chiacchiere, vino e porzioni nei piatti davvero esuberanti!

© Albergo Diffuso Mannois. Tutti i diritti riservati
Progetto cofinanziato dal P.O.R. Sardegna 2000-2006 nell'ambito del PIA Turismo e beni culturali
Albergo Diffuso Mannois - Via Angioy, 32, 08028 - Orosei (NU) - Email: info@mannois.it - Telefono: +39 0784 991040 - Fax: +39 0784 98639
COOKIE POLICY - PRIVACY - SITO WEB REALIZZATO DA